Impronte umane sulla terra

Impronte Umane Sulla Terra!
Alla Scoperta Dell’impronta Ecologica

DESCRIZIONE DEL PROGETTO
“Impronte umane sulla terra! Alla scoperta dell’impronta ecologica” è un progetto per rileggere il bilancio ecologico ribltando l’approccio tradizionale. Quanto territorio è necessario per reggere l’impronta ecologica di una determinata popolazione?

Il percorso si articola di 6 incontri ciascuno dei quali ha una durata pari a 2 ore. Essenzialmente sarà un lavoro di gruppo, verterà su spiegazioni alternate al gioco di squadra. Prevede al termine dell’intero ciclo un prodotto finale: una mini guida per classe e una per il convitto. Al termine dell’intero progetto accorperemo i lavori fatti nei singoli istituti per farne un’unica guida da distribuire a tutti i ragazzi/partecipanti e da presentare in occasione della Festa di primavera.

I INCONTRO: IL CONCETTO DI SVILUPPO SOSTENIBILE
– Presentazione del progetto e dell’associazione.
– Gioco della pallina per far presentare i ragazzi.
– Gioco del Vocabolario:i ragazzi verranno divisi in 5 gruppi, ogni gruppo sceglierà il suo nome, che manterrà per tutto il percorso. A ogni gruppo verranno sottoposti dei fogli dove dovranno scrivere il significato che secondo loro hanno le parole: SVILUPPO, SOSTENIBILE, SVILUPPO SOSTENIBILE. Ogni definizione verrà letta e votata dagli altri gruppi.
– Alla fine diremo se la definizione che ha avuto maggior voti è effettivamente quella giusta, da questo punto daremo il via alla riflessione.

II INCONTRO: VARI INDICATORI A CONFRONTO
– Lettura di un articolo di cronaca, ad esempio sulla TAV, per dare il via alla riflessione su come sia possibile decidere se un evento è positivo o meno, cioè la necessità di scegliere dei criteri, indicatori per dare una valutazione.
– Divisione in gruppi.

– Dovranno creare un indicatore, basato su dei criteri che decideranno loro, per valutare se l’evento è positivo o meno Ogni gruppo esporrà al resto della classe l’indicatore creato, dandoli un nome.

– Verrà data loro una scheda informativa su diversi indicatori economici, sociali, ambientali e giuridici (PIL, ISU, GPI, VIA, Impronta Ecologica) nella quali sono indicati altri 5 eventi che dovranno essere “misurati”, valutati sulla base del loro indicatore e dell’indicatore descritto nella scheda.
– Rielaborazione dei temi trattati, domande e discussioni.

III INCONTRO: INTRODUZIONE ALL’IMPRONTA ECOLOGICA
– Spiegazione a tutta la classe dell’Impronta ecologica (parleremo di come si calcola nello specifico)
– Andare in sala computer, connettersi al sito del wwf e calcolare l’impronta ecologica, divisi in gruppi di 2 o più a seconda di quanti pc sono disponibiliSe non fosse possibile faremo un impronta ecologica collettiva per il gruppo classe alla lavagna
– Ritorno in classe e delucidazioni sulle domande che sono state fatte al momento del calcolo. Spiegazione di alcuni marchi che vengono accennati nel percorso
– In gruppo i ragazzi dovranno inventare delle azioni, che non siano già state spiegate, per poter diminuire la propria impronta ecologica

IV INCONTRO: DEFICIT ECOLOGICO E DISAVANZO
– Spiegazione di deficit ecologico e disavanzo
– Gioco sul Deficit e sull’Avanzo ecologico di alcuni stati:
– Distribuzione della tabella/piano cartesiano dove l’ascissa sta ad indicare l’avanzo o deficit di capacità ecologica e la coordinata sta ad indicare la competitività dello stato.
– Distribuzione a ogni gruppo di 5 nazioni da collocare nelle apposite aree della tabella.
– A ogni collocazione giusta o comunque vicina alla realtà corrisponderà un certo punteggio.
– Dimostrazione della reale posizione dei vari stati.

Discussione, giudizi e valutazione: “Come si diventa Bulls e come Bears? Ci sono vari modi”.

– Spiegazione del ciclo dell’acqua e calcolo del consumo di acqua per ogni ragazzo.
– Gioco dell’”Isola dei famosi”:
o Divisione in gruppi/famiglie che dovranno gestire la risorsa Acqua, dividersela a seconda delle esigenze, rispettare la capacità di rigenerarsi, ecc.
o Debreffing

V INCONTRO: PRIMA FASE DI FORMAZIONE DELLE MINI GUIDA
– Breve riepilogo degli argomenti trattati
– Divisione in gruppi ( gli stessi formatesi durante l’intero percorso)
– Scelta e assegnazione dell’argomento da affrontare fra i cinque proposti ossia Sviluppo sostenibile, i vari indicatori, Impronta ecologica e calcolo; Deficit economico e disavanzo; presentazione generale della guida (ogni argomento costituirà un capitolo della “Mini guida”).
– Ogni gruppo sulla base di ciò che è stato appreso durante il percorso dovrà curare la parte assegnata attraverso la rielaborazione del materiale e delle riflessioni formatesi durante gli incontri.
– La guida non dovrà essere una semplice raccolta di materiale:i ragazzi dovranno creare disegni, fumetti, giochi con risposte multiple, fornire dati, figure ecc sull’argomento.

VI INCONTRO: SECONDA FASE DI FORMAZIONE DELLA MINI GUIDA
– Presentazione dei lavori: ogni gruppo esporrà il proprio elaborato
– Discussione, giudizi e valutazione di classe.
– Raccolta dei lavori, correzioni e formazione della mini guida
– Il prodotto finito (corretto, impaginato e rilegato) verrà distribuito ai ragazzi (una guida per classe).

CALENDARIO
ottobre 2007 – maggio 2008

PARTNERS
– Eco-Mondo
– Cesvot

2007improntescheda