Realizzato il primo Giorno del Dono

Le nostre mamme donavano i vestiti sempre buoni, sopratutto dei bambini che crescevano. I nostri babbi donavano gli oggetti o gli strumenti di cui non avevano più bisogno a chi li poteva usare ancora. Il recupero di queste buone prassi è al centro del progetto “Il Giorno del Dono”. Cinque eventi, uno al mese, in cui si potrà donare e ricevere. Il progetto è nato dall’associazione di volontariato Eco-Mondo onlus, con il contributo del Fondo Nazionale per il Volontariato del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, e vede anche la compartecipazione del Comune di Livorno.
Il primo evento si è svolto sabato 26 novembre 2016 in piazza Cavour dalle ore 9 alle 17:30.
Il prossimo sarà domenica 11 dicembre 2016 sempre in piazza Cavour dalle ore 10 alle 17.
“Ai nostri giorni _ afferma Lorena Marzini, coordinatrice del progetto _ la risposta ai nostri bisogni la troviamo, di norma, attraverso l’acquisto di prodotti. L’associazione Eco-Mondo propone di riscoprire il dono. Donare permette di creare relazioni positive soddisfacendo dei bisogni e, allo stesso tempo, creando legami, comunicazione e comunità.”
Per sperimentare in pratica l’economia del dono, per ogni evento, c’è uno spazio dove trovare un’area dedicata ai più piccoli, orientata a dare supporto alle esigenze delle famiglie. Un modo anche per risparmiare e per ridare vita ad abiti e giocattoli che i bambini non usano più. Qui è possibile portare abbigliamento per bambini, oggettistica e giocattoli.
Una seconda area è dedicata alla casa. Qui si troveranno oggetti di uso quotidiano, piccoli elettrodomestici, oggettistica e materiali tessili per la casa.
Poi c’è un’area dedicata all’abbigliamento e vintage, dove saranno raccolti indumenti per adulti e bigiotteria.
Infine uno spazio è dedicato all’alimentazione. Un’area del dono di alimenti confezionati che non sono stati consumati. Una forma di aiuto concreto per le famiglie svantaggiate che sono aiutate dall’Emporio Solidale.
Il “Giorno del Dono” punta alla promozione di uno stile di vita dove prevale l’attenzione alla persona e all’ambiente, diminuendo il consumismo e evitando che le “cose” diventino rifiuti, dandogli nuova vita.
Chiunque partecipi all’iniziativa può portare oggetti in buono stato e ritirare gratuitamente fino a 5 oggetti.

1611-il-giorno-del-dono-1-500

Il giorno del dono

Il “Giorno del Dono” nasce dalle esperienze di Swap che l’associazione di volontariato Eco-Mondo ha organizzato dal 2014. Uno Swap è un’iniziativa a cui tutti possono partecipare. Si possono portare degli oggetti  e si possono ritirare gratuitamente fino a 5 oggetti tra vestiti, bigiotteria, giocattoli per bambini, piccoli elettrodomestici, oggettistica e materiali tessili per la casa. Si possono portare anche prodotti alimentari da donare alle famiglie colpite dalla crisi e aiutate dall’Emporio Solidale.

Il “Giorno del Dono” sarà realizzato in 5 eventi:
sabato 26 novembre 2016 – piazza Cavour – dalle ore 10 alle 19
domenica 11 dicembre 2016 – piazza Cavour – dalle ore 10 alle 17
domenica 15 gennaio 2017 – Terrazza Mascagni – dalle ore 10 alle 17
domenica 12 febbraio 2017 – piazza Saragat – dalle ore 10 alle 18
domenica12 marzo 2017 – piazza Mazzini – dalle ore 10 alle 18

Con queste iniziative l’associazione Eco-Mondo, con il contributo del Fondo nazionale per il volontariato e la compartecipazione del Comune di Livorno, punta alla promozione di uno stile di vita più attento al prossimo e all’ambiente: si dona, si scambia, si evita che un oggetto diventi un rifiuto dandogli nuova vita.

I luoghi del “Giorno del Dono” saranno attrezzati per un giorno per ospitare il dono e lo scambio tra tutti i partecipanti. Chiunque partecipi all’iniziativa può portare oggetti in buono stato e ritirare gratuitamente fino a 5 oggetti. Per aiutare le famiglie svantaggiate non sarà obbligatorio portare qualcosa, si potrà anche solo prendere gli oggetti.

Ogni giornata sarà dedicata a differenti temi:

1) uno spazio dedicato ai più piccoli, orientata a dare supporto alle esigenze delle famiglie , un modo divertente per risparmiare e per riciclare abiti e giocattoli che i bambini non usano più. Sarà possibile portare abbigliamento per bambini, oggettistica e giocattoli.

2) uno spazio dedicato alla casa. Recuperiamo e scambiamo oggetti di uso quotidiano, piccoli elettrodomestici, oggettistica e materiali tessili per la casa.

3) uno spazio dedicato all’abbigliamento e vintage. Un’area dove saranno raccolti indumenti per adulti e bigiotteria.

4) uno spazio dedicato all’alimentazione. Un’area del dono di alimenti confezionati che non sono stati consumati. Uno forma di aiuto concreto per le famiglie svantaggiate aiutate dall’Emporio Solidale.

pagina-intera-26-novembre